CRM: uno strumento per gestire al meglio la clientela

CRM: uno strumento per gestire al meglio la clientela

Perché un’azienda funzioni un punto chiave è rappresentato dai rapporti con la clientela. Oggi per aiutarci nello svolgimento di questo compito fondamentale abbiamo a disposizione i software CRM. Cerchiamo di capire cos’è un CRM, in modo da poter scegliere quello migliore disponibile per gli scopi che ci prefiggiamo.

Cos’è un CRM
Un CRM è un software che ci aiuta nella gestione della clientela; la sigla è infatti un acronimo, che significa Customer Relationship Management, quindi nello specifico uno strumento per gestire il rapporto dei clienti nella gestione d’impresa. Cosa fa un CRM? Questo tipo di software, oggi disponibile anche come app per gli smartphone aziendali, non fa altro che semplificare i rapporti con i clienti, considerandoli come punto focale da cui partire nella gestione del tempo di lavoro. Ottimizzando il rapporto tra impresa e cliente, già acquisito o potenziale, si ottengono ottimi risultati per quanto riguarda le vendite e la possibilità di fidelizzare il singolo cliente, così come nell’intento di acquisire nuovi clienti. Per un team di vendita si tratta di uno strumento che consente di evitare gli sprechi di tempo e di mantenere monitorati o vari compiti svolti nel corso della giornata.

Come migliorare la quotidianità
Avere a disposizione una piattaforma CRM valida consente a chiunque faccia parte di un team di vendita di svolgere alcuni compiti in modo più preciso e pratico. Questo perché all’interno della piattaforma è possibile mantenere traccia di diversi eventi, tra cui ad esempio le telefonate effettuate con ogni singolo cliente, gli incontri svolti nel corso del tempo, i file che riguardano contratti o trattative, e così via. Inoltre si possono aggiungere anche note personali, o commenti o altri tipi di dati che possono avere qualsiasi tipo di interesse. Inoltre il manager che gestisce il gruppo di lavoro può sfruttare la medesima piattaforma per organizzare incontri tra i membri del team, o per monitorare i loro risultati. All’interno del medesimo CRM ogni partecipante può avere accesso a diversi livelli di conoscenza, cosa molto comoda nel caso in cui si debba, ad esempio, sostituire o affiancare un collega. Il manager può usare questo tipo di strumento anche per valutare i suoi sottoposti, evidenziando successi e criticità, in modo da premiare chi ha dato il massimo, o da aiutare chi invece mostra qualche problema di produttività.

La comodità di un CRM mobile
La gran parte dei software CRM funzionano su sistemi operativi complessi, vanno quindi installati su un computer o su un notebook. Oggi però sono disponibili anche versioni mobile, quindi della App che si possono installare anche sullo smartphone o sul tablet aziendale. In questo modo la rapidità di comunicazione all’interno di un team di vendita diviene ancora più reale. Il singolo addetto non deve tornare in azienda per inserire i dati in suo possesso, lo può fare direttamente attraverso gli strumenti che utilizza fuori sede. Niente più attese o tempo sprecato per far rielaborare questo tipo di dati da parte di un back office. Quindi maggiore produttività e minore perdita di tempo

Post Comment