Privacy, il cambio delle regole del Marketing

Con il nuovo regolamento dell'Unione europea in merito alla protezione dei dati personali che dal 25 maggio 2018 entrerà in vigore ci sono alcuni cambiamenti che riguardano la privacy e le regole del marketing. Tutte le attività aziendali dovranno riguardare le politiche di marketing sia in ambito diretto che in quello digitale. Possiamo dire che negli ultimi anni il Garante sulla privacy è intervenuto su questo tema moltissime volte tanto è vero che dallo scorso giugno 2015 anche i siti web si sono dovuti adattare alle nuove normative della privacy. Anche se per il momento le regole lanciate nel giugno 2015 restano valide, si attendono nuovi aggiornamenti nei prossimi mesi che riguarderanno il marketing e principi fondamentali per tutte le aziende. Tra i vari principi che bisogna rispettare ci sono: il consumatore deve essere sempre informato sul trattamento dei suoi dati personali; Bisogna trattare i dati personali di qualsiasi individuo solo con il suo consenso esplicito; Quando si trattano i dati personali bisogna rispettare sempre i principi di finalità per cui l'individuo ha accettato il trattamento. Come possiamo notare il regolamento è davvero molto semplice e deve essere tale anche per permettere il consenso da parte dell'individuo. Il garante sulla privacy nei prossimi mesi renderà le regole per il trattamento dei dati personali ancora più ferree nell'ambito del marketing.

 

Una novità che potrebbe essere introdotta nei prossimi mesi e quella dell'interesse legittimo del trattamento della privacy e dei dati personali, infatti con la nuova normativa qualsiasi impresa dovrà giustificare il proprio interesse per il trattamento dei dati personali di qualsiasi individuo. Quindi quando un'azienda deciderà di utilizzare i dati personali per una qualsiasi attività di marketing di natura diretta o indiretta dovrà fornire all'utente un'informativa che sia semplice e che non lasci spazio ad alcun dubbio. Come possiamo notare le nuove regole sulla privacy sono davvero molto chiare in quanto anche se si effettua marketing diretto l'interessato deve avere il diritto in qualsiasi momento in maniera del tutto gratuita di opporsi al trattamento dei dati personali compreso il trattamento collegato in maniera diretta o indiretta al marketing.

 

Quindi in questo caso possiamo dire che l'utente non darà il consenso per ricevere comunicazioni commerciali, ma avrà il diritto di sottrarsi in qualsiasi momento da queste ultime. Ogni azienda che effettuerà marketing dovrà in questo modo dichiarare esplicitamente al consumatore che potrà in qualsiasi momento sottrarsi al trattamento dei dati personali. Moltissime aziende non si sono allarmate per questa nuova normativa che nei prossimi mesi potrebbe entrare in vigore in quanto l'Ue ha lasciato davvero moltissimo spazio per gestire al meglio qualsiasi attività di marketing.

In questo modo l'Unione Europea ha deciso di tutelare in maniera totale il consumatore finale da quelle aziende che vedono il cliente solo come una preda da agguantare, dando però sempre spazio a queste ultime di organizzare le proprie attività di propaganda che ovviamente sono il motore del commercio sia online che offline. Siamo giunti al termine di questo articolo, sperando che sia stato utile a tutti coloro che lo hanno letto.